Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

CRONACHE SPORTIVE

06/10/2018
allievi - derby con junior macerata

E’ incominciato davvero bene il campionato per gli allievi della Robur, che dopo la schiacciante vittoria a Caldarola per 3 a 0, hanno vinto anche sabato 29 settembre al loro esordio casalingo battendo l’A.S.D. JUNIOR MACERATA per 2 a 1.
Nel pre-partita il direttore tecnico Riccardo Venturini ha inviato ai genitori questo significativo messaggio: “Buon pomeriggio a tutti voi, genitori dei nostri roburini, che si apprestano a giocare e a divertirsi, dopo un settimana di assidua preparazione e di costante impegno. E’ superfluo sottolineare che durante le partite, per favorire il divertimento e lo spirito del gioco dei ragazzi, gradiremmo comportamenti tesi solo a rinforzare gli atteggiamenti positivi ( un bel gesto tecnico, di fair play) evitando di esprimere giudizi sui compagni di squadra e sulle decisioni dell’arbitro. Tutto ciò nell’interesse e nel rispetto esclusivo dei nostri roburini. Grazie e buon divertimento. “
Alle 15,30 in una splendida giornata di sole, la squadra allenata da Paolo Morresi, è scesa in campo nella formazione tipo: FILIPPO MONTEVERDE, ANDREA ACCIARRESI, DANIELE CICARILLI,MARCO ORLANDI, ARDI SHOSHAJ, MATTEO MARINI, ATHOS CERVIGNI, PIETRO DEL GOBBO, FILIPPO BOCCANERA, ANDREA MARCHETTI, ALESSANDRO ANGELETTI. In panchina: DANIELE CIOCI, FRANCESCO CARNEVALI, ALESSABDRO URBANI, MIOMON MURINGMPURATH, SAMUELE CONGOLANI, ROBERTO CERQUETELLA GIORDANO CICCONI.
Davanti a circa 200 spettatori è iniziato il derby cittadino, con la Robur prevalentemente all’attacco, ben registrata in ogni settore, con la difesa retta da Cicarilli, Shoshaj e Acciarresi, ai quali dava all’occorrenza una mano Angeletti, che sulla fascia faceva la spola tra l’attacco e la difesa. In avanti Marchetti e Marini  si rendevano sempre pericolosi.
I Roburini hanno dimostrato una marcia in più……..al 15° Shoshaj va in rete con un eccezionale colpo di testa che brucia il portiere in uscita, ma il gol viene annullato per fuorigioco. Passano 5 minuti e Marchetti si incunea nell’area avversaria, ma viene messo a terra, rigore: tira lo stesso Marchetti e porta in vantaggio la Robur! Passano pochi minuti e la Robur raddoppia con un cross dalla destra che rotola in rete dopo uno strano rimbalzo. Accorcia le distanze la Junior Macerata a pochi minuti dalla fine del primo tempo su calcio di rigore.
 Nella ripresa la Robur controlla la partita e, grazie a Monteverde che para con grande bravura un rigore, porta a casa i tre punti.
La squadra vista alla sua prima uscita casalinga ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per ben figurare in campionato e al termine i dirigenti, il sempre presente guardialinee  Umberto Cherubini e l’accompagnatore Fabrizio Foglia hanno espresso la propria soddisfazione per la prestazione della squadra. Tutti hanno però voluto sottolineare che l’episodio che ha caratterizzato l’incontro non è stato né lo schema vincente, né i gol messi a segno, né le eccellenti giocate di promettenti allievi, ma quanto ha fatto Andrea Marchetti al 20° del primo tempo, allorquando sullo 0 a 0 l’arbitro ha concesso un calcio d’angolo a favore della sua squadra e lui, con un’encomiabile sportività, ha ammesso di aver  toccare la palla per ultimo, invitando l’arbitro a cambiare la decisione a suo svantaggio: un fair play, che denota come sia stato ben recepito dalla squadra lo spirito di lealtà e sportività che vuole contraddistinguere la P.G.S. Robur 1905 !
Il più forte in bocca al lupo!
     

I NOSTRI SPONSOR